Faccette dentali: quello che c’è da sapere

Sapevi che tutte le imperfezioni dentali non necessariamente devono essere risolte con impianti o corone ai denti?

La soluzione è: la faccetta dentale!

Imperfezioni, colorazione non omogenea o spazi eccessivi tra un dente e l’altro con le faccette dentali non sono più un problema e in tempi brevi puoi migliorare l’estetica del tuo sorriso.

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali, in inglese “veneer”, vengono identificate come sottilissime lamine in ceramica o composito, utilizzate per correggere alcune imperfezioni dei denti. Le prime sono le più utilizzate, poiché presentano una resistenza maggiore, e con uno spessore che varia dai 0.5 ai 0.6 millimetri, a differenza di quelle in composito, nella quale lo spessore può essere ridotto.

Le faccette in composito sono le più economiche ma hanno lo svantaggio che nel tempo possono perdere brillantezza e luminosità.
Le faccette in ceramica sono, invece, molto più utilizzate offrendo maggiore garanzia di risultati nel tempo.

Le faccette non hanno una misura unica e non sono tutte uguali, ma vengono realizzate su misura per ogni paziente, in modo che si adattino perfettamente alla necessità di ognuno.

A cosa servono?

Le faccette vengono applicate direttamente sulla superficie esterna del dente per correggerne sia la forma che il colore, così da nascondere i difetti e perfezionare la parte estetica del nostro sorriso

Caso in studio

Possono essere applicate su qualsiasi dente, in uno o più, sia nell’arcata dentale superiore che in quella inferiore. La maggior parte delle volte vengono posizionate sui denti maggiormente esposti, tipo incisivi e canini superiori, così da riuscire ad ottenere un sorriso migliore. 

Le faccette hanno una funzione estetica e sono utili per:

  • correggere l’allineamento delle due arcate dentali, superiore e inferiore
  • coprire i denti scheggiati 
  • coprire discromie e pigmentazioni dei denti, dovute a traumi o macchie 
  • mascherare eventuale spazio fra i denti 

Come si applicano le faccette dentali?

Il processo di applicazione delle faccette dentali è piuttosto semplice e solitamente non necessita di anestesia.

Ecco le fasi di applicazione:

  1. Nel corso della prima visita facciamo le foto, le radiografie e prendiamo le impronte preliminari che servono per studiare il caso.
  2. Nella seduta successiva facciamo le prove estetiche, il cosiddetto mock-up (faccette provvisorie removibili). Queste valutazioni si fanno insieme al paziente con cui si decide se fare delle modifiche: accorciare, allungare, ecc.
    Se tutto viene approvato, fotografiamo il risultato ottenuto, rimuoviamo il mock-up e concludiamo la seduta.
  3. Nell’appuntamento successivo si preparano i denti interessati, prendiamo le impronte e cementiamo provvisoriamente le faccette dentali provvisorie in resina. 
  4. Dopo circa 7/10  giorni le faccette verranno cementate definitivamente al posto di quelle provvisorie.

Quanto durano le faccette dentali?

Le faccette dentali durano in media circa 10 anni, ma la loro effettiva durata dipende dalla cura che ne abbiamo.

Per mantenerle in buono stato e aumentarne la durata, i consigli sono gli stessi che ci consentono di tenere in buona salute i nostri denti.

Quindi è consigliabile tenere una corretta igiene orale e non mancare alle sedute periodiche di igiene professionale.

Faccette dentali prima e dopo:

casi in studio

Alcuni nostri casi:

Un caso clinico di faccetta dentale per migliorare l'estetica del sorriso

Vuoi prenotare una visita di controllo e scoprire se il tuo problema è risolvibile con le faccette dentali?

Scrivici su whatsapp, clicca qui
Oppure chiama allo 095. 446776

Lo Studio dentistico Palmeri si trova in via Papale 63 a Catania.

Potrebbe interessarti: Air polishing: la pulizia dei denti senza dolore e senza stress