denti e diabete studio palmeri dentisti catania

Diabete e denti: il legame a doppio filo che passa dalla prevenzione

Se soffri di diabete, più di chiunque altro devi tenere sotto controllo la salute dei tuoi denti. Il diabete e le patologie a denti e gengive, infatti, sono legate a doppio filo: un problema dentale cronico potrebbe rivelarti che soffri di diabete, ma se sai già di soffrirne potresti aggravare la tua situazione non curando eventuali infezioni.
Scopriamo perché!


Parodontite e diabete sono malattie croniche strettamente correlate tra loro in una relazione che è definita bi-direzionale. Come riportato dalla Federazione Europea di Parodontologia e dalla Società Italiana di Paradontologia e Implantologia nelle linee guida per i professionisti della salute orale nella gestione delle malattie parodontali in relazione alle condizioni sistemiche

le persone con parodontite sono ad alto rischio di diabete e i pazienti che soffrono di diabete hanno tre volte più probabilità di contrarre la parodontite

Diabete e parodontite: la reazione a catena

La parodontite è un’infiammazione acuta o cronica delle gengive e dei tessuti di sostegno dei denti.
Il legame a doppia mandata tra diabete e parodontite è costituito dai processi infiammatori che stanno alla base delle due patologie ed in particolare i mediatori dell’infiammazione che innescano l’insorgere delle due malattie.

Se sei diabetico non puoi fare troppo affidamento sulle tue difese immunitarie. Per questo anche basse quantità di placca possono causare gravi infiammazioni e infezioni alle gengive con danni non indifferenti a tutti i tessuti di supporto dei denti.

Come diabetico, infatti, hai scarsissime capacità di far guarire le ferite e di combattere infiammazioni ed infezioni, in quanto il diabete è esso stesso causa di infiammazione cronica.

L’infiammazione cronica localizzata alla gengiva e all’osso sottostante determina un riassorbimento progressivo dell’osso stesso che causa l’aumento progressivo della mobilità dentale. Questo, se non si interviene prontamente, può portare anche alla perdita spontanea del dente.

Nel paziente diabetico è quindi molto importante intercettare la parodontite PRIMA che si cronicizzi.

È compito del dentista individuare tempestivamente eventuali gengiviti e trattarle prima che queste possano velocemente trasformarsi in parodontiti croniche.

Allo stesso modo, nel paziente parodontale è molto importante tenere sotto controllo i livelli di glicemia nel sangue: chi soffre di parodontite cronica, infatti, è più esposto a sviluppare il diabete rispetto a qualsiasi altro paziente.
Inoltre chi soffre sia di diabete sia di parodontite rischia maggiormente di contrarre altre gravi patologie tra cui malattie cardiovascolari, malattie renali croniche e retinopatie.

 

Cosa posso fare ogni giorno per prevenire i problemi ai denti legati al mio diabete?

Che tu sia diabetico o meno, l’arma migliore per tenere sotto controllo le parodontiti croniche è l’igiene dentale quotidiana. Importantissima per tutti, lo è ancora di più per i diabetici:

  • spazzola i denti dopo ogni pasto;
  • fai attenzione agli spazi interdentali e mantienili puliti passando il filo interdentale;
  • non sottovalutare il sanguinamento gengivale;
  • controlla spesso il livello di glicemia nel sangue;
  • non saltare le visite di controllo, per prevenire sempre il sanguinamento gengivale che è il primo segnale di infiammazione.

Cosa può fare il dentista per la mia parodontite cronica?

Esistono delle cure specifiche per tenere sotto controllo la gengivite e la parodontite dei pazienti diabetici. I dentisti dello Studio Dentistico Palmeri sapranno indirizzarti verso la corretta gestione del problema e all’occorrenza provvederanno a sottoporti:

  • trattamenti laser delle tasche parodontali
  • air polishing alla glicina
  • cure domiciliari a base di probiotici e collutori disinfettanti,
  • richiami e visite di controllo personalizzate.

Una terapia parodontale adatta, infatti, arresta il progredire della malattia, stabilizza i livelli dell’osso, diminuisce i sintomi e aumenta l’aspettativa di vita dei denti.

Ma come riconosco l’insorgere di problemi gengivali? Quando devo andare dal dentista?

Dovresti prenotare una visita dal dentista se hai notato:

  • gengive rosse o gonfie;
  • sanguinamento dalle gengive o sangue nel lavandino dopo avere spazzolato i denti;
  • sapore sgradevole;
  • denti che sembrano più lunghi;
  • denti mobili;
  • aumentare gli spazi tra i denti;
  • tartaro sui tuoi denti.

 

Clicca qui per scaricare le Raccomandazioni della Federazione Europea di Parodontologia su Diabete e Parodontite

 

Scrivici su whatsapp per prenotare adesso la tua visita di controllo. Clicca qui!

Oppure chiama allo 095. 446776

Lo Studio dentistico Palmeri si trova in via Papale 63 a Catania.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *